8-9 settembre 2016 – 1ST WORLD SEPSIS CONGRESS

sepsiLa Global Sepsis Alliance organizza ‘1st World Sepsis Congress’, 8-9 Settembre 2016.
Il congresso sarà solamente online. Questa è una grande opportunità per apprendere dai maggiori esperti di sepsis di tutto il mondo.

In 13 sessioni distinte, oltre 70 relatori provenienti da oltre 20 paesi daranno brevi presentazioni di 10 minuti sulla prima causa di morte nel mondo che si può prevenire: la sepsi. Saranno coperte tutte le sfumature: dalla prevenzione alla gestione acuta, conseguenze a lungo termine ed epidemiologia della sepsi. E‘ in programma anche una tavola rotonda con persone sopravvissute alla sepsi e le loro famiglie. Al termine di ogni discorso, i relatori risponderanno alle domande in tempo reale da parte del pubblico.La partecipazione è completamente gratuita e si possono seguire i lavori del congresso ovunque ci sia una connessione internet.

L’8 settembre dalle ore 15.00 alle ore 19.00 ed il 9 settembre dalle ore 8.30 alle ore 18.30 sarà possibile seguire l’evento presso l’auditorium A. Mazzeo del PO Vittorio Emanuele con la traduzione simultanea.

Per quanti volessero partecipare è necessaria l’iscrizione:

iscrizione on line 8 settembre

h 15.30 – h 18.30

opening Session: Sepsis – A Global Health Threat;

session 2:  Prevention of Sepsis

iscrizione on line 9 settembre

 h 09.00 – h 18.30

session 6:  Evidence Based Sepsis Therapy;

session 7: Patient Safety and Quality Improvement II;

session 8: The Challenges of Sepsis Management in Low and Middle Income Settings;

session 9: Pathogen Detection and Sepsis Markers I;

session 10: Pathogen Detection and Sepsis Markers II;

session 11: Patient Safety and Quality Improvement III;

Per quello che vale, verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per maggiori informazioni su programma, relatori, orari e molto altro ancora potete collegarvi al link www.worldsepsiscongress.org

selezione team di verifica progetto regionale global trigger tool

Bando di selezione dei componenti del team di verifica progetto regionale

GLOBAL TRIGGER TOOL

 L’assessorato Regionale della Salute, nell’ambito dei progetti di piano sanitario nazionale, ha approvato il progetto dal titolo “Strumenti per migliorare la sicurezza del paziente: monitoraggio global trigger tool, eventi avversi, eventi sentinella per migliorare l’implementazione delle raccomandazioni per la sicurezza dei pazienti” presentato dall’Azienda Ospedaliero-Univerisitaria Policlinico Vittorio Emanuele.

Il sistema Global Trigger Tool consiste essenzialmente nell’analisi retrospettiva di campioni significativi di cartelle cliniche finalizzata alla ricerca di eventi avversi, all’implementazione di conseguenti azioni di miglioramento ed al monitoraggio dell’efficacia di queste.

Al fine di poter ampliare l’attività di revisione e quindi di estendere l’applicazione della metodologia Global Trigger Tool si rende necessario arruolare nuove ed ulteriori unità di personale che svolgano l’attività di revisione e supervisione.

Requisiti per partecipare alla selezione sono i seguenti:

  • essere personale di ruolo;
  • appartenere al ruolo sanitario con la qualifica di dirigente medico, infermiere o ostetrica;
  • svolgere attività clinica/assistenziale in UU.OO. di diagnosi e cura, in area medica, chirurgica, intensiva, materno-infantile o di emergenza.

Il fabbisogno, per Azienda e per Presidio Ospedaliero, è definito nel documento allegato che è stato realizzato sulla base delle informazioni fornite dai Referenti delle Aziende.

La domanda per la partecipazione alla selezione deve essere effettuata esclusivamente attraverso la compilazione on line del format reperibile  nella homepage  sito www.qualitasiciliassr.it, entro e non oltre il 24 luglio 2016.

La selezione si baserà sulla partecipazione ad attività formative svolte su argomenti correlati alla gestione del rischio clinico,  sui risultati di un test a risposta multipla finalizzato a valutare il livello di conoscenze base sulle tematiche del rischio clinico e della sicurezza dei pazienti e su un colloquio motivazionale.

Per eventuali informazioni il personale potrà rivolgersi alla U.O. per la Qualità e Rischio Clinico dell’AOU “Policlinico-Vittorio Emanuele” al n° 095/7435251 o la n° 0957435132.

La selezione si svolgerà il 5 ed il 9 settembre 2016, secondo modalità organizzative che verranno successivamente comunicate ai partecipanti.

Gli operatori selezionati svolgeranno una attività di formazione, articolata in 2 edizioni di due giornate, accreditata ECM, che si svolgeranno a Catania, il 15-16 settembre  2016, e a Palermo, il 22-23 settembre 2016.

 

AOU di Catania

Per il presidio Vittorio Emanuele-S.Bambino-Ferrarotto

8 unità

Con le seguenti qualifiche:

5 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 ostetrica per la funzione di revisore

2 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio G. Rodolico

12 unità

Con le seguenti qualifiche:

6 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 ostetrica per la funzione di revisore

5 medico per la funzione di supervisore

 

ARNAS Garibaldi

Per il presidio Centro

1 unità

Con le seguenti qualifiche:

1 medico o infermiere per la funzione di revisore

 

AO Cannizzaro

1 unità

Con le seguenti qualifiche:

1 medico per la funzione di supervisore

 

ASP Catania

Per il presidio Gravina   di Caltagirone

1 unità

Con le seguenti qualifiche:

1 medico per la funzione di revisore e supervisore

 

ASP Ragusa

Per il presidio Maggiore di Modica

1 unità

Con le seguenti qualifiche:

1 medico o infermiere per la funzione di revisore

Per il presidio Guzzardi di Vittoria

1 unità

Con le seguenti qualifiche:

1 medico o infermiere per la funzione di revisore

Per il presidio Civile – OMPA di Ragusa

3 unità

Con le seguenti qualifiche:

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

 

ASP Siracusa

Per il presidio Umberto I di Siracusa

7 unità

Con le seguenti qualifiche:

5 medico o infermiere per la funzione di revisore

2 ostetriche per la funzione di revisore

Per i presidi di Avola-Noto

1 unità

Con le seguenti qualifiche:

1 medico per la funzione di supervisore

Per i presidi di Lentini-Augusta

5 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

2 ostetriche per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

 

ASP Agrigento

Per il presidio S. Giovanni di Dio di Agrigento

6 unità

Con le seguenti qualifiche

4 medico o infermiere per la funzione di revisore

2 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio Barone Lombardo di Canicattì

3 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio S. Giacomo D’Altopasso di Licata

3 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio Giovanni Paolo II di Sciacca

6 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

2 ostetriche per la funzione di revisore

2 medico per la funzione di supervisore

 

ASP Caltanissetta

Per il presidio Sant’Elia di Caltanissetta

9 unità

Con le seguenti qualifiche

4 medico o infermiere per la funzione di revisore

2 ostetriche per la funzione di revisore

3 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio Maria Immacolata Longo di Mussomeli

6 unità

Con le seguenti qualifiche

4 medico o infermiere per la funzione di revisore

2 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio Vittorio Emanuele di Gela

9 unità

Con le seguenti qualifiche

4 medico o infermiere per la funzione di revisore

2 ostetriche per la funzione di revisore

3 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio Santo Stefano di Mazzarino

6 unità

Con le seguenti qualifiche

4 medico o infermiere per la funzione di revisore

2 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio Suor Cecilia Basarocco di Niscemi

3 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

 

ASP Enna

Per il presidio Umberto I di Enna

6 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

2 ostetriche per la funzione di revisore

2 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio Carlo Basilotta di Nicosia

3 unità

Con le seguenti qualifiche

2 ostetriche per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio M. Chiello di Piazza Armerina

3 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio Ferro Capra Branciforti di Leonforte

3 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

 

ASP Trapani

Per il presidio S.Antonio Abate di Trapani

6 unità

Con le seguenti qualifiche

3 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 ostetriche per la funzione di revisore

2 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio S.Vito e S.Spirito di Alcamo

3 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio Vittorio Emanuele II di Castelvetrano

3 unità

Con le seguenti qualifiche

1 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 ostetriche per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio Paolo Borsellino di Marsala

3 unità

Con le seguenti qualifiche

1 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 ostetriche per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio di Mazzara

3 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio di Pantelleria

3 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

 

ASP Messina

Per il presidio Generale di Milazzo

3 unità

Con le seguenti qualifiche

1 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 ostetrica per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio Barone Romeo di Patti

3 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

Per il presidio di Sant’Agata Militello

3 unità

Con le seguenti qualifiche

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

 

AOU di Messina

Per il presidio Policlinico

2 unità

Con le seguenti qualifiche:

1 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 ostetrica per la funzione di revisore

 

AO Papardo-Piemonte di Messina

Per il presidio Papardo

6 unità

Con le seguenti qualifiche:

4 medico o infermiere o ostetrica per la funzione di revisore

2 medico per la funzione di supervisore

 

AO Villa Sofia-Cervello di Palermo

4 unità

Con le seguenti qualifiche:

3 medico o infermiere per la funzione di revisore

1 medico per la funzione di supervisore

 

ASP di Palermo

Per il presidio GF Ingrassia di Palermo

3 unità

Con le seguenti qualifiche:

2 medico o infermiere per la funzione di revisore

Peter Lachman è il nuovo CEO dell’ISQua (the International Society for Quality in Health Care)

Peter Lachmanil Dr Peter Lachman M.D. MPH. M.B.B.Ch., FRCPCH, FCP (SA), FRCPI, dal 1 Maggio 2016, è il nuovo CEO dell’ISQua (the International Society for Quality in Health Care).

Peter Lachman porta con sé una grande esperienza come clinico e leader del miglioramento della qualità e della sicurezza del paziente. Dr Lachman è stato Health Foundation Quality Improvement Fellow  presso IHI e ha sviluppato il programma di miglioramento della qualità presso il Great Ormond Street Hospital, dove è attualmente il vice direttore medico quale responsabile della sicurezza dei pazienti. Egli è anche un pediatra consulente presso il Royal Free Hospital di Londra.